ATTUALITA'

Al via “Tavoli trasparenti” il nuovo progetto de “Il Gusto per la Ricerca”

DSC_5946E’ stato presentato oggi “Tavoli trasparenti”, il nuovo progetto de “Il Gusto per la Ricerca”, la Onlus dei fratelli Alajmo che riunisce l’eccellenza gastronomica italiana per raccogliere fondi da destinare alla ricerca scientifica sulle neoplasie infantili e alle strutture di sussistenza destinate all’infanzia.

L’iniziativa, nata dalla collaborazione con H-Art, service design & technology agency,  vede coinvolti tra gli altri Matteo Baronetto – Del Cambio, Gianni Bonaccorsi – Il Ridotto, Massimo Bottura – La Francescana, Antonino Cannavacciuolo – Villa Crespi, Lionello Cera – Da Cera, Pino Cuttaia – La Madia, Gian Pietro e Giorgio Damini – Damini Macelleria & Affini, Annie Feolde – Enoteca Pinchiorri,  Stefania Moroni – Il Luogo di Aimo e Nadia, Antonio Santini – Dal Pescatore, Emanuele Scarello – Dagli Amici,  Angelo Valazza – Al Sorriso di Soriso.

Un evento unico nel suo genere, che vede i primi 300 ristoranti italiani supportare “Il Gusto per la Ricerca” nella raccolta di donazioni che verranno destinate alla ricerca scientifica e al supporto di tutte quelle attività che sono volte a risolvere problemi relativi all’abbandono, alla riabilitazione, alla palliazione, alla terminalità e all’accoglienza dell’infanzia.

I ristoranti aderenti metteranno a disposizione di “Tavoli Trasparenti” uno o più tavoli per due persone, con menù degustazione e abbinamento vini. Il cliente che vorrà partecipare alla raccolta fondi potrà acquistare il tavolo trasparente al sito dedicato che sarà presto in rete,  pagando online la cifra suggerita dal ristoratore o, se desidera, più alta in base alla propria disponibilità. L’intero ricavato andrà nelle casse de Il Gusto per la Ricerca e sul sito dell’iniziativa sarà visibile il conto corrente e l’aumento in tempo reale dell’importo.

Tavoli Trasparenti è un evento gastronomico di alto livello il cui ricavato sarà destinato a iniziative di beneficenza. Un progetto importante, che nasce in Italia e ambisce ad acquisire un respiro internazionale.” – ha dichiarato Raffaele Alajmo, promotore dell’iniziativa – “Oggi gli chef sono veri e propri opinion leader, e il fatto che si rendano testimoni partecipi di iniziative di solidarietà come Tavoli Trasparenti ci aiuta ad amplificare un messaggio importante per tutti coloro che vedono nella solidarietà un valore fondamentale per la crescita sociale.

Al termine della presentazione di “Tavoli trasparenti” sono stati inoltre donati ufficialmente i 100.300 euro raccolti durante l’ultimo evento benefico svoltosi il 27 settembre 2015 nella serra di H-Farm, la piattaforma digitale nata nel 2005 con l’obiettivo di aiutare giovani imprenditori nel lancio di iniziative innovative e di supportare la trasformazione delle aziende italiane in un’ottica digitale.

Stella Ferro

About the author

susanna

Add Comment

Click here to post a comment