Bonotto e Miniwiz presentano Gardening the Trash

BONOTTO_GARDEN_CUT_HRBonotto, azienda storica nel mondo del creative textile presenta, insieme a Miniwiz, leader mondiale nella tecnologia del reciclaggio, Gardening the Trash durante il Fuorisalone 2017, sotto la direzione artistica di Cristiano Seganfreddo.

Una delle più sofisticate maniffature tessili, fondata nel 1912 da Luigi Bonotto, incontra la reingegnerizzazione dei rifiuti alleandosi con Miniwiz, leader globale nello sviluppo e trasformazione dei materiali reciclati.

“Gardening the Trash è un intenso dialogo progettuale tra due grandi aziende, basate tra Europa ed Asia, che fondono tecnologia, innovazione e tradizione” spiega il direttore artistico Cristiano Seganfreddo “Con una visione unica: rivoluzionare la fashion industry, creando tessuti ad alto contenuto estetico e tecnico, prodotti solo con materiali di scarto.”

Dall’ingresso nel fiabesco giardino giapponese di via Durini si arriva ad un primo arazzo che crea un pattern mimetico orizzontale in cui i semplici tondi diventano vere e proprie infloresscenze. Il secondo arazzo rappresenta una visione al microspio panoramico della giungla in cui i fiori diventano animali vivi e vividi e si deformano e sfondano il primo piano, producendo un senso di spostamento dal giardino al dipinto del giardino. I due arazzi a parete propongono delle inflorescenze e delle liane che sono modificabili al calore, diventando dettagli vivi ed interattivi.

L’obbiettivo di Gardening the Trash è portare il settore del fashion di lusso all’interno dell’economia circolare a vantaggio non solo dell’ambiente ma in grado di offrire maggiore competitività e un maggiore prodotto lusso per il cliente.

Stella Ferro

 

URL breve: http://www.livemilano.it/?p=15753

Scritto da il Apr 3 2017. Registrato sotto Bacheca, DESIGN. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

Galleria fotografica

http://www.myebook.com/ebook_viewer.php?ebookId=122614
Accedi | Disegnato da LM Media