Rubriche archiviate per: DESIGN

LEONARDO HORSE PROJECT: I CAVALLI DI DESIGN ENTRANO IN CITTÀ

Dalla Galleria del Corso a XXIV Maggio: le prime riproduzioni decorate del Cavallo di Leonardo saranno collocate in zone simbolo di Milano.

Giovedì 2 maggio, in occasione del 500esimo anniversario della morte di Leonardo da Vinci, i primi Cavalli di Design realizzati da Snaitech all’interno del progetto Leonardo Horse Project, lasciano l’Ippodromo Snai San Siro, dove sono rimasti durante tutta la Design Week e per tutto il mese di aprile. Dopo aver ricevuto visite da migliaia di cittadini milanesi e non, i Cavalli escono dall’Ippodromo per invadere pacificamente la città e prendere posizione in zone simbolo di Milano, dove resteranno sino al 30 ottobre.

Con questa contaminazione cittadina Snaitech vuole rendere omaggio al grande artista Leonardo da Vinci, ma anche portare in città il Cavallo di Leonardo, la maestosa statua di bronzo situata allIppodromo Snai San Siro, riprodotto in tredici diverse opere. Grazie all’app di realtà aumentata Leonardo Horse Project, cittadini e turisti potranno interagire con i cavalli e vivere in un’esperienza immersiva la storia del Cavallo di Leonardo, vedere le interviste degli artisti che hanno interpretato le riproduzioni e approfondire gli studi equestri fatti dal genio toscano. Non solo, grazie alla geolocalizzazione prevista dall’app, sarà possibile spostarsi per Milano seguendo la dislocazione dei Cavalli, consentendo così ad un numero sempre maggiore di persone di conoscere il Cavallo di Leonardo e di conseguenza l’Ippodromo Snai San Siro.

Di seguito l’elenco delle location nelle quali saranno dislocati i Cavalli.

Piazza XXIV Maggio Qui sarà collocato il destriero nato dalla collaborazione tra Andrea Mancuso (Analogia Project) e lo studio di moda Miaoran e ornato da una preziosa gualdrappa, che richiama la tradizione medievale e rinascimentale.

Piazza Olivetti Questa piazza sarà la casa di Eolonard, il destriero alato dello scultografo Daniele Papuli il cui nome nasce dall’anagramma tra il nome di Leonardo e quello di Eolo, dio dei venti. Il Cavallo alato Eolonard eredita il sogno tutto leonardiano di librarsi nell’aria, superando i limiti della materia.

Piazza Portello Qui, a pochi passi dal Monte Stella, sarà posizionato Colornori, dal coreano giocare con il colore. L’opera del designer tedesco Markus Benesch è avvolta da nastri colorati che diventano decoro del manto del Cavallo, dal muso fino ad arrivare agli zoccoli.

Galleria del Corso Una piccola deviazione consentirà alle migliaia di passanti che quotidianamente affollano Corso Vittorio Emanuele di ammirare lo splendido destriero realizzato dallo stilista Antonio Marras.

Università degli Studi di Milano – Cortile Filarete (Festa del Perdono) Dal 6 maggio lo splendido chiostro dell’Università Statale di Milano sarà la casa del magnifico unicorno realizzato da Simone Crestani, decorato con un corno realizzato in vetro lavorato a mano e applicato ad una maschera in cuoio nero che copre il muso.

Bisognerà invece attendere ancora qualche settimana per ammirare per le strade di Milano i Cavalli di Serena Confalonieri (dal 16 maggio in Piazza XXV Aprile), Mario Trimarchi (dal 12 maggio in Piazza Sant’Ambrogio), Marcel Wanders (dall’8 giugno in Piazza San Carlo), Marcelo Burlon (dal 31 Giugno al Parco City Life), Elena Salmistraro (dal 2 Settembre in Piazza Missori), Matteo Cibic (dal 31 agosto Biblioteca degli alberi), Vito Nesta (dal 2 Settembre alla Rotonda della Besana), Roberto Fragata (dal 13 Giugno in Piazza Duca d’Aosta).

“Specie Protette” di Pane Quotidiano Onlus

“Specie Protette”: in mostra nel “Giardino delle Meraviglie” di Pane Quotidiano Onlus gli uccellini-scultura creati dai bambini degli ospiti dell’associazione e delle scuole del vicinato

Un progetto a cura di Nicoletta Veronesi e Alessandra Zucchi, con i volontari di Pane Quotidiano Onlus

 

9 – 14 aprile 2019

In occasione della Milano Design Week, la sede di Pane Quotidiano Onlus ospiterà in un “Giardino della Meraviglie” appositamente allestito “Specie Protette”, un’esposizione creativa che raccoglie tutti i coloratissimi uccellini-scultura realizzati dai bambini che hanno preso parte ai laboratori attivati da Nicoletta Veronesi e Alessandra Zucchi.

L’operazione si inserisce nel programma “Design+Sensibile”, la proposta innovativa ed etica con cui, anche con il supporto del Municipio 5 di Milano, saranno presenti in zona diverse iniziative nel circuito del Fuorisalone: saranno caratterizzate da un percorso dedicato alla possibile integrazione tra l’uomo e l’ambiente urbano, che stimola una riflessione sulla necessità di umanizzare il design per creare contesti sereni e vivibili per tutti, nel rispetto del benessere e della dignità della persona e della collettività.

Con “Specie Protette”, partendo dall’idea del volo come metafora delle infinite possibilità che ognuno di noi ha in sé, i bambini coinvolti nel percorso creativo hanno liberato la propria fantasia, rappresentando sé stessi attraverso piccoli uccellini-scultura realizzati grazie all’utilizzo di svariati materiali.

Ai laboratori creativi, portati avanti nel mese di marzo dalle curatrici con il contributo dei volontari di Pane Quotidiano Onlus, hanno preso parte bambini di età compresa tra i 5 e i 9 anni. Oltre ai bimbi delle famiglie che usufruiscono del sostegno di Pane Quotidiano Onlus hanno partecipato all’iniziativa alcuni alunni di scuole della zona, in un importante “gioco condiviso” che ha saputo attivare una comunità eterogenea con l’obbiettivo dichiarato di invitare tutti a “spiccare il volo” con più fiducia nei confronti della collettività.

Grazie alla preziosa collaborazione dei vivai-fiorai milanesi FiordiTortona e Fioraio Bollettini e alla partecipazione degli studenti del corso Cura del verde e Zoogarden della Scuola Professionale Galdus, durante la settima del Salone del

Mobile sarà allestito all’interno della sede di Pane Quotidiano un temporaneo giardino, dove troveranno casa tutti gli uccellini-scultura che fanno parte di “Specie Protette”.

Ci sarà inoltre un evento di chiusura riservato ai bambini e alle loro famiglie con merenda offerta da MGM Alimentari- Feeling Food Milano e con l’animazione di Oltre i Sogni. Gli studenti della Scuola di Pasticceria Galdus, con il professor Zangrossi dell’impresa Fornaio Pasticciere, prepareranno una merenda un po’ speciale: biscotti decorati a tema.

La mostra “Specie Protette” sarà visitabile dal 9 al 14 aprile inclusi, dalle ore 14.00 alle 17.00, in Viale Toscana 28.

L’operazione si concluderà con un’asta solidale per sostenere Pane Quotidiano Onlus: sarà infatti possibile acquistare gli uccellini-scultura e il ricavato sarà donato all’associazione.

Cura della nostra Natura di esseri umani, cura dei nostri piccoli

cura della nostra casa, cura del nostro giardino, cura dei nostri difetti

cura del nostro amore, cura delle nostre fragilità

cura della nostra amicizia, cura della nostra cultura

cura dei nostri animali, cura del nostro mondo

cura dei nostri ideali, cura delle nostre bugie

cura delle nostre utopie, cura delle nostre aspirazioni, cura delle nostre rabbie.

La parola Cura ci prende per mano e ci porta, forse, fin dove è possibile arrivare sfidando la nostra fragile umanità.

Sono percorsi privati, invisibili, nascosti nell’ animo di ognuno.

Scoprire dove ci portano, quale dei tanti “noi” che ci abitano riesce a emergere è il percorso che stiamo vivendo.

Prenderci Cura delle Specie Protette, salvaguardarle, nutrirle, aiutarle pian piano ad essere un poco

più forti, in modo che riescano a sentirsi meno minacciate dal loro intorno; così che possano imparare

che anche “fuori di casa” esistono accenni di quella tenerezza che è indispensabile per crescere.

Alessandra Zucchi

 

 

 “Specie Protette”

Presso Pane Quotidiano Onlus

Viale Toscana, 28 – Milano

9 – 14 aprile 2019, ore 14.00 – 17.00

 

Pane Quotidiano

“Fratello, nessuno qui ti domanderà chi sei, né perché hai bisogno, né quali sono le tue opinioni”.

È questo il motto del Pane Quotidiano, associazione laica, fondata a Milano nel 1898 su iniziativa di alcuni importanti cittadini, uniti dal proposito di sostenere e assicurare ogni giorno gratuitamente generi alimentari di prima necessità ai poveri della città.

Ancora oggi, ogni giorno (tranne la domenica), dalle 9 alle 11, vengono distribuiti nelle due sedi milanesi di Viale

Toscana e di Viale Monza alimenti e generi di conforto a tutti coloro che lo richiedono, senza nessuna indagine o distinzione di sesso, età, nazionalità, professione e stato sociale.

Le persone che giornalmente frequentano l’Associazione continuano purtroppo a crescere e sono passate dagli 80/100 di 30 anni fa a una media giornaliera di 3.500 persone.

Il che significa, calcolando la composizione dei nuclei famigliari, una media di circa 10.000 persone, che vengono assistite quotidianamente grazie al sostegno di alcune imprese e alla collaborazione di oltre 100 volontari.

www.panequotidiano.eu

 

Nicoletta Veronesi e Alessandra Zucchi, di Associazione TAM TAM

TAM TAM è una scuola di eccellenza di attività visive nata da un’idea di Alessandro Guerriero, Alessandro Mendini, Riccardo Dalisi e Giacomo Ghidelli, tutte le sue attività sono gratuite.

TAM TAM opera dal 2012 spesso con l’intento di mettere in contatto, in favore di iniziative pro bono, progettisti di diverse discipline con il mondo della fragilità. L’obiettivo è quello di far partecipare anche le “persone fragili” a progetti con un alto contenuto estetico, che le facciano sentire parte di una comunità artistica che le sostiene e le aiuta. Ha realizzato importanti eventi culturali in favore di Progetto Itaca, Fondazione Sacra Famiglia, Pane Quotidiano Onlus e altri.

www.tam-tam-tam.org

www.facebook.com/tamtamspecieprotette

www.nicolettaveronesi.net

 

FiordiTortona

FiordiTortona è la casa e bottega di una coppia di fiorai: Elisa e Paolo Del Latte.

Un luogo magico e inatteso nel cuore di Milano dove, da oltre quarant’anni, coltivano con dedizione l’amore per i fiori e per le piante. A due passi da Porta Genova, nascosto tra gli showroom di Zona Tortona, il loro laboratorio è pronto ad accogliere in un’atmosfera senza tempo per fare vivere un’esperienza di profumata e colorata poesia.

Artigiani del verde da tre generazioni, mettono a disposizione la loro esperienza per rendere le composizioni floreali, gli allestimenti, gli ambienti e i giardini ricchi di personalità, gusto ed eleganza.

Le continue ricerche e sperimentazioni permettono loro di proporre soluzioni sempre nuove che siano in grado di realizzare e interpretare tutte le esigenze.

www.fiorditortona.com

 

 

MGM Alimentari – Feeling Food Milano

MGM Alimentari, azienda leader del food d’eccellenza fondata nel 1994 da Maurizio Vaglia, è oggi un punto di riferimento nella selezione e distribuzione di pregiati alimenti in Italia e nel mondo. Rifornisce prestigiosi Hotel, ristoranti e concept store enogastronomici avvalendosi della collaborazione di tecnici e Master chef del panorama mondiale.

Opera ogni giorno per soddisfare il consumatore con continua attenzione alla qualità dei prodotti, alla selezione delle materie prime e al gusto.

MGM Alimentari è il tramite fra produttori e artigiani di alta qualità e la clientela più esigente. A novembre 2015 nasce il progetto collegato FeelingFood Milano: spazio polifunzionale e contenitore culturale dotato di tecnologie di ultima generazione a supporto di qualsiasi tipologia di evento.

www.mgm-alimentari.it

www.feelingfoodmilano.com

 

 

Oltre i Sogni

Oltre i Sogni è il progetto di un gruppo di amici di Milano con la passione per l’animazione e il divertimento. Con il passare del tempo questa passione è diventata un vero e proprio lavoro: è così che nasce la nostra azienda, che da oltre 10 anni porta nelle case e nelle piazze della Lombardia e di tutta Italia la sua formula d’intrattenimento a base di fantasia, risate e originalità. Oggi quel gruppo di amici conta più di 50 persone, tra animatori, maghi, giocolieri e artisti.

www.oltreisogni.com

 

La Scuola Professionale Galdus

In sinergia con circa 2.000 aziende del territorio, la scuola professionale Galdus si rivolge a quasi 1400 giovani che hanno concluso la terza media preparandoli ad un mestiere in svariati settori professionalizzanti (ristorazione, oreficeria, cura del verde e zoogarden, informatica e sistemi elettrici ed elettronici, amministrazione e gestione eventi). La didattica si sviluppa in percorsi modulari da tre a sette anni, dalla qualifica fino al diploma di alta formazione. Ai giovani tra i 15 e i 25 anni, la scuola offre inoltre la possibilità di conseguire un titolo di studio lavorando grazie all’apprendistato di primo livello, un contratto di lavoro che prevede periodi di formazione a scuola e on the job, in impresa.

www.galdus.it

ZANETTO AL SALONE DEL MOBILE

Alla prossima edizione del Salone del Mobile di Milano, la fiera considerata, a ragione, la più importante kermesse internazionali del settore Furniture e Interior design, Zanetto si presenterà con novità davvero molto interessanti che toccano non solo i già consolidati ambiti della tavola, dell’oggettistica e del gioiello, ma si spingeranno proprio nel mondo dell’arredo e dell’illuminazione.

Zanetto si apre a un nuovo orizzonte progettuale.  L’arte della forgiatura e della lavorazione artigianale dei metalli, nella quale ha padronanza assoluta, diventa il fil rouge attraverso cui disegnare gli elementi d’arredo del quotidiano: tavoli, sedute, librerie, lampade.

A firmare la nuova sfida imprenditoriale sono due giovani designer: Stefano Bortoletto e Valentina Brunetta dello Studio NOOII.

Ha così inizio per Zanetto un nuovo percorso di condivisione del ‘proprio sapere’ con progettisti di talento provenienti da altre esperienze professionali.

La collezione si compone di diversi elementi  (Tavolo “Infinito”, Tavolini, Sgabello “Tappo”, Libreria a terra e sospesa, Lampada a Sospensione “I Cuciti”) il cui denominatore comune è l’esaltazione del metallo come materia non solo ‘strutturale’ ma soprattutto espressiva.

L’alta specializzazione di Zanetto nella lavorazione del metallo – dalla creatività alla modellatura manuale, alle texture e alle finiture speciali e innovative – è qui valorizzata ai massimi livelli con proposte che coniugano l’amore per il rigore delle forme con la preziosità delle superfici metalliche e dei loro inimitabili riflessi.

 

ZANETTO AL SALONE DEL MOBILE

Padiglione 4 – Stand P 20

 

Sculture di Luce

Il designer Nicola Russo

espone presso Arcadia Art Gallery

dal 4 al 14 aprile 2019

Inaugurazione alla presenza dell’artista

Giovedì 4 aprile ore 18:00

Milano, 2 aprile 2019 – Sarà inaugurata il prossimo giovedì 4 aprile alle ore 17:30 presso Arcadia Art Gallery a Milano – Ripa di Porta Ticinese 61 – la mostra delle opere del designer Nicola Russo.

La mostra, dal titolo Sculture di Luce è curata da Giorgio Gregorio Grasso, storico e critico d’arte. Russo è un artista italiano che ci mostra come, attraverso la manualità, l’immateriale si fa strumento di creazione. Le sue lampade solcano il confine, se proprio lo vogliamo tracciare, tra design e arte.

L’artista osserva tutto ciò che lo circonda con curiosità e meraviglia: per le forme, per la natura e, soprattutto, per le rifrazioni della luce. Inizia il suo percorso artistico inconsapevolmente: lascia il sud giovanissimo per stabilirsi a Milano, realizza i suoi bozzetti traendo ispirazione dai più svariati materiali, anche da riciclo, e annotando le sfumature della percezione degli oggetti immersi nella luce solare o lambiti in quella lunare. I suoi pezzi nascono dall’evoluzione del pensiero, della forma e della luce e cercano l’equilibrio perfetto.

Nel corso di vent’anni ha realizzato solo pezzi unici, vere e proprie opere dinamiche, ciascuna nata dall’alchimia di un momento, di un pensiero o di un’emozione che hanno trovato nella declinazione della luce una modalità espressiva sintonica ed empatica.

 

Lo studio delle sue caratteristiche è profondo e accurato prima che Nicola Russo possa decidere in quale modo due differenti materiali devono comunicare fra loro, con quale forma e quale distanza Il processo manuale acquista così un’altra valenza che ci riporta la gestualità artigiana di un tempo. Un sapore nostalgico che descrive il momento della creazione come un processo intimo, protratto in un tempo indefinito, alla fine del quale avviene la genesi di un’opera d’arte. La caratteristica principale di quest’ultima è l’ unicità.

Nicola Russo è un’artista che ha fatto della luce una materia raggiungibile.

Attraverso le sue sculture scolpite nei suoi riflessi e nelle rifrazioni tra connubi di materiali dialoganti, lo spettatore viene catturato da un immaginario sfumato che aggiunge una nuova velatura estetica al panorama dell’arte contemporanea.

Davide Diliberto presenta Radiatore Brem “Raw”

Non un semplice radiatore di design, ma una vera e propria scultura con la quale valorizzare gli ambienti.

 

BREM RAW è un oggetto d’arte dal segno innovativo per la forma e le tecnologie impiegate. Il suo volume, con le sfaccettature geometriche e inaspettate, crea una sequenza dinamica di angoli e linee che formano ombre e chiaroscuri tali da enfatizzare le linee compositore.

BREM RAW è la famiglia di radiatori disegnata da Davide Diliberto ispirata come non mai al pay off dell’azienda “Caloriferi per l’architettura”. Linee eleganti e dalla spiccata personalità di notevole impatto estetico.

Il calorifero di oggi diventa elemento della struttura architettonica assumendo una identità funzionale in evoluzione che lo porta fuori dagli schemi.

E’ un prodotto estremamente iconico, realizzato con tubi da 25 mm di diametro curvati, raccordati e saldati a formare dei box caratterizzati dall’incrocio dei tubi centrali. Una forma senza forma, tridimensionale eppure vuota, un traliccio che ricorda volutamente elementi da costruzione, ponteggi, scaffalature, per integrarsi con il progetto architettonico e per essere inserito facilmente in ambienti moderni, rustici e persino classici a seconda della finitura scelta.

Spiega il designer: “Spesso disegniamo una X per eliminare qualcosa, ma anche per indicare un punto in cui posizionare, forare, arrivare. Credo che avesse un grande potenziale estetico e ho pensato di usarla per attenuare il peso visivo di un prodotto di grandi dimensioni come un calorifero.” Grazie alla struttura tubolare ogni elemento può essere usato anche come scaldasalviette. È proposto in moduli quadrati e rettangolari di circa 11 cm di profondità, con larghezze di 50 o 60 cm per oltre 25 combinazioni tra verticali e orizzontali, con funzionamento ad acqua ed elettrico, in tutti i colori e le finiture speciali del catalogo Brem.

Il rubinetto Acquaplano

Il Rubinetto “Acquaplano” disegnato da Davide Diliberto per Hego Waterdesign diventa un elemento di arredo grazie alla nuova finitura in PVD nero lucido.


Eleganza, essenzialità e concretezza delle forme per un bagno dove regnano armonia e funzionalità

 

Acquaplano è la prima linea di rubinetti per il bagno disegnata da Davide Diliberto per Hego Waterdesign. E’ un prodotto dallo stile estremamente pulito e rigoroso, caratterizzato dall’equilibrio fra linee morbide e tese. La superficie leggermente bombata è interrotta con un taglio deciso, un gioco di contrasti per valorizzare la finitura e restituire un aspetto solido. Le leve di miscelatori e rubinetti presentano la stessa sezione arrotondata, non solo per coerenza estetica, ma anche per garantire il massimo piacere di utilizzo.

Diliberto spiega così il concept di Acquaplano: “Mi ha ispirato il dorso levigato delle orche che emerge dall’acqua. Volevo mantenere un punto di contatto con le forme della natura e soprattutto il rapporto con l’acqua. Ho poi irrigidito la forma quanto bastasse per mantenere l’aspetto tecnico di un oggetto industriale”. Disponibile in più versioni, Acquaplano è un potenziale jolly in grado di inserirsi facilmente in un ampio range di ambienti e stili.

 

Davide Diliberto è un designer di forme ricercate che vede nella forma il primo attributo di qualsiasi oggetto, l’essenza della sua estetica.

Dedica molta passione e tempo alla fase di analisi che cerca poi di trasferire in concept  per comunicare il suo  messaggio nel modo più chiaro possibile, usando la mano leggera e un certo amore per il dettaglio. I suoi sono prodotti da guardare “da vicino”.

Davide ha studiato Disegno Industriale a Milano e dopo importanti esperienze formative nel 2015 avvia il suo studio personale per dedicarsi anima e corpo alla sua passione . Dal 2016 è Direttore Creativo dell’azienda di maniglieria Salice Paolo per la quale nel 2018 ha ideato e creato il marchio di design Ento.

 

 

 

CONTAMINIAMOCI

ACCADEMIA DEL LUSSO E AMARTE

presentano

 “CONTAMINIAMOCI”

DAL 16 AL 22 APRILE 2018 – dalle h 10 alle h 19

Serata Evento: Mercoledì 18 Aprile 2018 dalle h 18 alle h 22

 

In occasione del SALONE DEL MOBILE di Milano, AMARTE organizza presso la prestigiosa sede dell’ACCADEMIA DEL LUSSO – Scuola di Moda e Design, un evento inserito ufficialmente nel calendario del Fuori Salone.

Milano, 16 aprile 2018 – Dal 16 al 22 Aprile 2018, in occasione del SALONE DEL MOBILE di Milano, AMARTE organizza presso la prestigiosa sede dell’ACCADEMIA DEL LUSSO – Scuola di Moda e Design, di via Montenapoleone 5, un evento inserito ufficialmente nel calendario del Fuori Salone ove Arte e Design dialogano perfettamente tra loro, contaminandosi e stimolandosi.

 

CONTAMINIAMOCIdi Gabriele Polidori e Laura Zenia cura di Serena Mormino – racconterà al pubblico e agli studenti dell’Accademia come DESIGN, ARTE e MODA siano denominatori comuni di Cultura e di eccellenza italiana nel mondo, influenzati reciprocamente più che mai gli uni dagli altri, in termini di tendenze, forme, prodotti e filosofia, ma anche di economia e socializzazione.

Design come forma d’Arte, il confine tra progettazione e quindi scienza, design e arte diventa sempre più confuso o semplicemente diversamente interpretabile.

Un’Arte fruibile anche nel quotidiano, un’Arte tangibile nella sua completezza e percepibile con maggiore intensità, un’intensità che coinvolge il senso della vista e del tatto, che genera una tangibilità anche fisica laddove ci accoglie e ci avvolge nel domestico.

Laura Zeni e Gabriele Polidori omaggiano due discipline così vicine e strettamente correlate, con la spontaneità tipica di chi ama in modo incondizionato e non si sofferma a vincoli imposti dai più. E con altrettanta spontaneità nascono lavori a quattro mani – PROFILE CHAIRS – derivanti dai due percorsi più identificativi dei due: i ritratti e profili della Zeni e le sedie Anagramma componibili e scomponibili di Polidori.

Un filo rosso conduttore capace di tracciare segni grafici e pennellate gestuali con leggerezza ma forte carattere.

 

Sede:

ACCADEMIA DEL LUSSO

Via Montenapoleone 5 – 3 piano -MILANO

DAL 16 AL 22 APRILE 2018 – dalle h 10 alle h 19

Serata Evento: Mercoledì 18 Aprile 2018 dalle h 18 alle h 22

 

 

Stosa Cucine a Expocasa con uno stand-casa

Dal 24 febbraio al 04 marzo Stosa Cucine è a Expocasa con uno stand dal sapore domestico e innovativo. 160 mq pensati per accogliere i visitatori come a casa all’interno dei quali l’azienda espone anche Natural, il primo modello di cucina progettato con l’innovativo sistema Evolution

Uno stand che faccia sentire il visitatore a casa. Questo è il concept che ha guidato la progettazione dello spazio di Stosa Cucine a Expocasa 2018, il Salone dell’Arredamento di Torino che si terrà dal 24 febbraio al 4 marzo all’Oval Lingotto-Fiere.

L’architettura dello stand Stosa al Padiglione 5, riproduce una casa di 160mq, rigorosa e geometrica, con un tetto a capanna con doghe in legno che ospitano l’illuminazione e un pavimento realizzato con lastre di materiale cantieristico verniciato. Una suggestiva veranda, dedicata all’accoglienza, e due aree che simulano dei terrazzi completano lo spazio.

Gi interni, decorati con putrelle di ferro, maioliche e carte da parati, accolgono cinque modelli di cucina e un living. Tra le novità, i visitatori potranno ammirare Natural, la prima cucina Stosa progettata con il sistema Evolution. Grazie a vani più ampi, finiture preziose e una maggiore flessibilità di progettazione, Evolution System ridisegna il concetto di cucina, andando incontro alle necessità dei consumatori più esigenti.

Accanto a Natural, altri due modelli moderni: Color Trend che propone una nuova gamma di laccati ampliando le possibilità di personalizzazione e Infinity, uno dei best seller dell’azienda, proposto in un ambiente che include cucina e living.

Due le cucine dedicate agli amanti del classico: Bolgheri e Dolcevita.

Da sempre molto attenta alla scelta dei partner commerciali, che rappresentano gli ambasciatori del marchio sul territorio, Stosa Cucine partecipa a Expocasa in collaborazione con lo Stosa Store Seventh Street di Torino.

Anche nel 2017, come nell’anno precedente, Stosa Cucine ha potuto contare su di una crescita a doppia cifra, confermandosi una delle realtà più dinamiche del settore.

www.stosacucine.com

 

Le proposte di San Valentino firmate Tognana e Andrea Fontebasso 1760

Un’esplosione di cuori e di sfumature rosse per festeggiare il giorno più romantico dell’anno. Tognana e Andrea Fontebasso 1760 propongono una selezione di prodotti per sorprendere il proprio partner in occasione di San Valentino. Linee tavola, cottura e accessori a tema creano un’atmosfera romantica in cucina e sala da pranzo per celebrare con stile e fantasia la festa degli innamorati.

LOVING HEART

La linea di accessori Loving Heart è stata ideata da Tognana per coloro che si sentono romantici, anche in cucina.  La linea si compone di tazze, barattoli e vassoi contraddistinti da un decoro a forma di cuore, in stile country chic. Il rosso del decoro, colore dell’amore per eccellenza, viene esaltato dal fondo bianco e dal grigio brillante.

 

SWEET CHERRY

La linea cottura Sweet Cherry di Tognana include una simpatica tortiera con lo stampo a cuore, perfetta per stupire il proprio partner con delle ottime torte home-made, nella giornata più romantica dell’anno. Il rivestimento esterno in acciaio al carbonio, inoltre, rende l’intera linea resistente alle alte temperature e quello interno antiaderente a quattro strati garantisce una cottura sana. Non manca il dettaglio di stile: Sweet Cherry è realizzata nel caldo color prugna, per apparecchiare la tavola con tutte le nuance del tipico colore degli innamorati.

DOLCE CASA decoro SWEET HEART

Dolce Casa decoro Sweet Heart è la linea di Andrea Fontebasso 1760 di barattoli, tazze, e accessori in ceramica, caratterizzata dai decori urban chic. I motivi grafici a forma di cuore predominano la collezione, per sorprendere il proprio partner con una romantica colazione o un dolce spuntino.

MILDRED

Una linea che si distingue per eleganza e originalità, ideale per una cena con il proprio partner caratterizzata dai toni del rosso. Mildred è il servizio di piatti e tazze da caffè di Andrea Fontebasso 1760, realizzata in stoneware e impreziosita da decori che richiamano lo stile delle maioliche.

Foscarini – Stockholm Design Week

Foscarini ha presentato a Stoccolma una speciale installazione di Andrea Anastasio nella sede dell’Ambasciata Italiana in Svezia, mentre alla Stockholm Furniture Fair l’allestimento “Ratatouille“, firmato da Luca Nichetto, ha visto protagonisti alcuni modelli della collezione Foscarini.

Il progetto di Andrea Anastasio, dedicato alla lampada Filo (premiata come miglior prodotto Euroluce 2017, con l’assegnazione del Salone del Mobile.Milano Award) ha raccontato la forma della luce attraverso le sue ombre, in un percorso che ha accompagnato gli ospiti nei diversi spazi della Residenza.

Per il progetto di Luca Nichetto in fiera, sono stati scelti alcuni modelli di Foscarini: la lampada Plass, disegnata dallo stesso Nichetto, disposta lungo tutto il perimetro dello spazio, insieme a Lumiere XXL XXS, di Rodolfo Dordoni, e Satellight, firmata da Eugeni Quitllet.

Galleria fotografica

http://www.myebook.com/ebook_viewer.php?ebookId=122614
Accedi | Disegnato da LM Media