Rubriche archiviate per: Donatella De Lucia

CANTIEREMEMORIA.LE MACCHINE ARMATE. SCULTURE E FRAMMENTI VISIVI

05_le-macchine-armate_paolo-gallerani

Mostra  di Paolo Gallerani 

Fino al 6 gennaio 2017

Casa della Memoria

Via Confalonieri, 14 Milano

 

Dal 1 dicembre a Casa della Memoria è stata inaugurata CANTIEREMEMORIA – manifestazione promossa e prodotta dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano – con la mostra LE MACCHINE ARMATE. SCULTURE E FRAMMENTI VISIVI dello scultore Paolo Gallerani.

Dedicato alle arti e finalizzato a mantenere viva la memoria storica della città di Milano e delle vicende che interessarono l’Italia nel corso del Novecento, CANTIEREMEMORIA – parallelamente alla mostra di Paolo Gallerani – propone al pubblico un palinsesto ricco di eventi, tra performance musicali, spettacoli teatrali, letture, laboratori e una rassegna cinematografica, tutti a ingresso gratuito.

Con questa iniziativa Casa della Memoria, spazio pubblico e sede dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia (ANPI), dell’Associazione Nazionale Ex Deportati nei Campi Nazisti (ANED), dell’Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia (INSMLI), dell’Associazione Italiana Vittime del Terrorismo (AIVITER) e dell’Associazione Piazza Fontana 12 dicembre 1969 Centro Studi e Iniziative sulle Stragi Politiche Anni ’70, invita il pubblico alla condivisione attiva

Evento principale della manifestazione è la mostra Paolo Gallerani LE MACCHINE ARMATE. SCULTURE E FRAMMENTI VISIVI,  fino al 6 gennaio e a ingresso gratuito. 

L’esposizione si articola in quattro nuclei espositivi – NIKE, INNESTI, con le Vigne, le querce e le Urne, IL DESERTO CRESCE e EUROPA – IL CAPITALE – per un totale di oltre sessanta opere tra sculture, disegni, carte e fotografie e si sviluppa come una riflessione attorno al tema della macchina, centrale in tutta l’opera dell’artista.

I quattro insiemi concorrono a formare un’unica installazione, rete di complessità di rimandi e riferimenti tra corpi organici e meccanici, segni, testi e immagini, con elementi anche di grandi dimensioni; oltre a NIKE e alle querce, nel sistema si innesta la Tavola di Beslan con le novantasei fotografie dell’eccidio riprese dai giornali. 

 Per tutta la durata di CANTIEREMEMORIA performance e pièce teatrali animeranno Casa della Memoria, a cominciare da sabato 3 dicembre  con lo spettacolo UN CRISTIANO Don Giovanni Fornasini a Monte Sole, opera a voci scritta e interpretata da Alessandro Berti e prodotta da Casavuota. Lo spettacolo racconta la storia di Don Giovanni, noto come l’angelo di Marzabotto, una pagina intensa di riflessione sul rapporto tra spiritualità e politica. www.lestanze.eu

Venerdì 9 dicembre si terrà la performance del musicista percussionista Federico Sanesi e della danzatrice Nuria Sala, che portano in scena “Percussioni, Voci e Danza per Le Macchine Armate”: un appuntamento nel quale il linguaggio della musica incontra quello dell’arte, interagendo con le sculture di Gallerani e creando un’altra dimensione sonora e spaziale.

Mercoledì 14 dicembre segue EVA (1912-1945) di Massimo Sgorbani, con Federica Fracassi e regia di Renzo Martinelli. Lo spettacolo, parte del progetto Innamorate dello spavento, ripercorre gli ultimi tragici momenti di vita di Eva Braun. www.teatroi.org

 Infine lunedì 19 dicembre è la volta di Cara Natalia. Omaggio a Natalia Ginzburg a 100 anni dalla nascita di e con Carla Chiarelli, un lavoro dedicato ad approfondire una delle personalità femminili protagoniste della cultura del ‘900.

Per il programma completo consultare il sito www.cantierememoria.it 

‘Diario di un giovane architetto a ‘spasso’ per l’Europa’

Da venerdì 18 a domenica 20 novembre l’affascinante biblioteca della casa museo di via Gesù farà da cornice all’ esposizione del diario di viaggio e dei taccuini di disegni del giovane Pier Fausto Bagatti Valsecchi (Milano, 1886 – 1914) che nel 1911 intraprese il suo Grand Tour attraverso l’Europa. Il viaggiatore, figlio di Giuseppe Bagatti Valsecchi e Carolina Borromeo, da poco laureato ingegnere architetto; tra febbraio e agosto visitò la Spagna, il Portogallo, la Francia e l’Inghilterra documentando il viaggio in maniera puntuale tramite un diario recentemente ritrovato ed esposto per l’occasione. Parallelamente scattò fotografie e raffigurò dal vero dettagli decorativi, arredi ed edifici: nei suoi taccuini, il disegno appare lo strumento per impratichirsi con gli stili e la loro “grammatica”. Questi materiali, cosi come i volumetti del Baedeker – le guide assiduamente consultate da Pier Fausto per mettere a punto il proprio itinerario – restituiscono il profilo di una vicenda, in cui i libri, la scrittura, la pratica della fotografia e del disegno diventano inseparabili compagni di viaggio e contribuiscono a strutturarne uno straordinario senso.

Da venerdì 18 novembre a domenica 20 novembre 2016

Il Museo è aperto dalle ore 13 alle ore 17,45

Biglietto: intero 9 euro; ridotto 6 euro

diario_pier-fausto-bagatti-valsecchi

Triennale Design Museum Digital Summer School

Alla scoperta di due realtà sempre più convergenti:
il design e la tecnologia digitale.
Per ragazzi dai 7 ai 12 anni
21-esposizione-internazionale-triennale-759x500

Prima Settimana
13 – 17 giugno 2016

Seconda Settimana
20 – 24 giugno 2016

Terza Settimana
27 giugno – 1 luglio 2016

Quarta settimana
5 – 9 settembre 2016

Tutti i giorni dalle 9.00 alle 17.00

Nell’ambito di 21st Century. Design After Design, XXI Esposizione Internazionale della Triennale di Milano, TDMEducation, sezione didattica del Triennale Design Museum, in collaborazione con MasterCoder presenta il suo primo campus estivo, Triennale Design Museum Digital Summer School, una settimana ludica e formativa dove i giovanissimi, dai 7 ai 12 anni, potranno esplorare il mondo della tecnologia alla scoperta delle infinite possibilità che l’universo del digitale può offrire.

Un’occasione unica per imparare a creare i primi videogames, per giocare con la robotica e per guardare al mondo del design da inediti punti di vista.

Con le sue attività, Triennale Design Museum Digital Summer School vuole far sviluppare nei ragazzi la creatività, l’innovazione, la capacità di collaborazione e di lavoro in team. In modo semplice e divertente, attraverso l’apprendimento dei primi aspetti della programmazione applicati a un contesto di gioco si contribuisce allo sviluppo delle competenze logiche e alla capacità di risolvere i problemi in modo creativo ed efficiente.

 

TDMEducation
TDMEducation è la sezione didattica del Triennale Design Museum, ideata da Silvana Annicchiarico, direttore del museo. Creata nel 2010, si rivolge a bambini e ragazzi, con l’idea di trasformare la visita al Museo in un’esperienza ludica, formativa ed estetica. Sotto la supervisione pedagogica del Dipartimento di Scienze Umane per la Formazione “Riccardo Massa” dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca, e in collaborazione con designer italiani e internazionali, TDMEducation ha ideato specifiche visite interattive e workshop sulla disciplina del design.
Dal 1 maggio 2015 Triennale Design Museum presenta TDMEducation – La Balena, un nuovo spazio permanente dedicato a bambini e ragazzi, su progetto di Blumerandfriends, destinato a ospitare laboratori, mostre, rassegne video, incontri e presentazioni, ma anche dedicato all’intrattenimento dei bambini e dei ragazzi che accompagnano i genitori in visita in Triennale.

MasterCoder
Nel quartier generale di MasterCoder le parole d’ordine sono divertirsi e pensare in digitale.
MasterCoder organizza corsi per bambini e ragazzi dai 5 ai 17 anni, utilizzando la tecnologia come strumento ludico ed educativo che aiuti i partecipanti a sviluppare naturalmente capacità di problem solving e sperimentare nuove forme di creatività e condivisione. Grande protagonista delle attività di MasterCoder è il gioco perché è lo strumento più efficace per nutrire l’entusiasmo e le passioni dei più piccoli e il miglior modo per imparare. MasterCoder propone corsi per genitori e insegnanti che desiderino approfondire la propria cultura digitale e si rivolge a scuole, enti e aziende che vogliano integrare i propri servizi con un’offerta innovativa. MasterCoder è un laboratorio creativo che stimola la fantasia e allena la mente alle sfide di domani, perché, qualsiasi forma avrà il futuro, sarà comunque digitale.

giochi-al-triennale-design-museum

Info e prenotazioni
tdmkids@triennale.org
tel. 02-72434305

Prima settimana
13 – 17 giugno 2016

Seconda settimana
20 – 24 giugno 2016

Terza settimana
27 giugno – 1 luglio 2016

Quarta settimana
5 – 9 settembre 2016

Tutti i giorni dalle 9.00 alle 18.00

Costo a settimana
300,00 euro

Per ragazzi dai 7 ai 12 anni

Triennale Design Museum
viale Alemagna 6
20121 Milano
www.triennale.org

PIJAMA Spring Summer 2016

PIJAMA_SS16-12
Pijama si prepara ad una nuova estate sorprendente e ricca di nuove ispirazioni.
Il celebre marchio ha dato vita ad un nuovo oggetto LIMITED EDITION dalla particolare attenzione a colore, grafica e materiale. Una pochette e un notebook che riprendono il disegno di una foglia stilizzata che si ripete in diversi colori.
Un oggetto da portare sempre con se, pratico e maneggevole, che diventa all’occorrenza anche un porta ipad mini. Il notebook è realizzato in carta riciclata, mentre la pochette è in cotone con stampa digitale e neoprene, materiale che da sempre contraddistingue tutti i modelli del brand.
Pijama è un progetto semplice ma ambizioso distribuito in tutto il mondo, rigorosamente 100% designed and made in Milan. In occasione della Design Week Milanese Pijama con l’azienda Papier Tigre realizzano una fantastica collaborazione e vi invitano a visitare il loro laboratorio creativo.
pijama + papier tigre pocket retro

INCONTRO #2 a cura di Adrian Paci

FRANCESCO DANGELO 1
Da maggio fino a inizio luglio sarà sviluppato un nuovo progetto della Fondazione Adolfo Pini dedicato ai giovani artisti, a cura di Adrian Paci – INCONTRO #2 – prodotto dalla Fondazione stessa in collaborazione con NABA Nuova Accademia di Belle Arti di Milano e Accademia delle Belle Arti di Brera, quest’ultima con il coordinamento dall’artista Gianni CaravaggioUn percorso laboratoriale sull’arte contemporanea, scaturito dal recente ingresso di Adrian Paci quale membro del comitato scientifico, che segna l’avvio di nuove iniziative e momenti di confronto all’interno della Fondazione Adolfo Pini come luogo di incontro e valorizzazione della scena dell’arte giovanile a Milano.
Per la prima volta, giovani artisti dell’ultimo anno di entrambe le accademie – studenti di Adrian Paci (NABA) e di Gianni Caravaggio (Brera) – si incontrano per una serie di lezioni laboratorio al pubblico. Il progetto nasce con il proposito di coinvolgere i giovani allievi delle accademie milanesi in un programma di incontri e lezioni sperimentali tra dialogo e progettualità. 
ANDREA DAL MOLIN 2
Saranno otto gli appuntamenti previsti lungo circa due mesi durante i quali i giovani artisti esporranno le proprie opere nella galleria del cortile della Fondazione per un confronto con uno spazio esterno all’ambito accademico e per un dibattito sia con colleghi e docenti, sia con il pubblico dei visitatori. In particolare, per il primo appuntamento, INCONTRO #2 ha presentato i lavori di quattro studenti NABA: Valerie Marie Chois, Francesco D’Angelo, Andrea Dal Molin e Agostino Quaranta
Ciascun incontro, che vedrà protagonisti giovani differenti, avrà un focus di confronto il giovedì, mentre la mostra si terrà venerdì e sabato. In queste giornate sarà possibile visitare anche gli spazi della Fondazione Adolfo Pini e la sua collezione.
AGOSTINO QUARANTA 1
– Giovedì 5 maggio ore 15.30 – 18.30. Mostra venerdì 6 e sabato 7 maggio ore 14.30 – 18.30

Giovedì 19 maggio ore 15.30 – 18.30.  Mostra venerdì 20 maggio fino alle 18

Giovedì 26 maggio ore 15.30 – 18.30.  Mostra venerdì 27 e sabato 28 maggio ore 14.30 – 18.30

Giovedì 9 giugno ore 15.30 – 18.30.  Mostra venerdì 10 e sabato 11 giugno ore 14.30 – 18.30

Giovedì 16 giugno ore 15.30 – 18.30.  Mostra venerdì e sabato 18 ore 14.30 – 18.30

Giovedì 23 giugno ore 15.30 – 18.30.  Mostra venerdì 24 e sabato 25 ore 14.30 – 18.30

Giovedì 30 giugno ore 15.30 – 18.30.  Mostra venerdì 1 e sabato 2 luglio ore 14.30 – 18.30

Le mani intelligenti: i mestieri d’arte

Squarciapino1Con la seconda edizione de Le mani intelligenti: i mestieri d’arte, realizzata in collaborazione con Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte, proseguono sino al 26 novembre I giovedì del Museo Bagatti Valsecchi. Il tema principale è la straordinaria capacità artigianale di uomini e donne che del loro mestiere hanno fatto un’arte straordinaria, imponendosi come eccellenze nel panorama mondiale.

È al premio Oscar Franca Squarciapino che è affidata l’apertura del ciclo, in un dialogo dal titolo Il costume per il cinema e il teatro con Chiara Donato, costumista, e Nadia Nigris, vice direttore Accademia Teatro alla Scala. Al centro della conversazione il mestiere del costumista e la sua complessa rete di competenze tra storia, manualità, tecnica e creatività.

Alle parole dei protagonisti si affiancheranno immagini, oggetti e testimonianze del loro lavoro, per offrire al pubblico un incontro tangibile e ravvicinato con i mestieri d’arte di volta in volta affrontati. Al termine delle conversazioni un momento conviviale permette a coloro che partecipano di avvicinare gli ospiti e proseguire le conversazioni.

PROGRAMMA

Giovedì 5 novembre, ore 20
Franca Squarciapino conversa con Chiara Donato e Nadia Nigris
Il costume per il cinema e il teatro

Giovedì 12 novembre, ore 20
Gabriella Sacchi, ceramista, conversa con Ugo La Pietra
Pensieri di terra

Giovedì 19 novembre, ore 20
Giampiero Bodino conversa con Alba Cappellieri
Il gioiello italiano, tra suggestioni artistiche e ispirazioni contemporanee

Giovedì 26 novembre, ore 20
Lorenzo Rossi conversa con Virginia Villa
Il mestiere del liutaio ai giorni nostri

Durante I giovedì del Museo Bagatti Valsecchi il museo sarà visitabile oltre il consueto orario di apertura, dalle 19 fino all’inizio delle manifestazioni (partenza visita guidata alle ore 19).


Si consiglia la prenotazione

T 02 76006132
rsvp@museobagattivalsecchi.org

La Pace Nutre la Vita

65 caterina voltolini

a favore del progetto CIPMO Mediterranean Peace Channels

Intervento di apertura: Enrico Mentana, Direttore del TG La7

Batterà l’asta: Filippo Lotti, Amministratore Delegato di Sotheby’s Italia

a cura di Arturo Schwarz

    Giovedì 22 ottobre 2015, ore 18.00

L’intero ricavato dell’asta sarà devoluto al progetto “Mediterranean Peace Channels – The Mirror of the Other” promosso da CIPMO – Centro Italiano per la Pace in Medio Oriente.

38_Mulas_AGO7990Il progetto crea occasioni riservate di incontro, lontane dai riflettori, tra esponenti delle società civili israeliana, palestinese e araba. Vi partecipano donne, insegnanti, giornalisti, giovani leader, policy maker, sindaci, esperti. Il progetto crea altresì canali di contatto e conoscenza tra scuole italiane e mediterranee, consentendo a insegnanti e studenti di Istituti superiori milanesi di entrare in comunicazione e lavorare insieme con classi di Istituti di Egitto, Israele, Marocco, Palestina, Tunisia, Turchia. Le diplomazie da sole non bastano a fare la pace, che va costruita anche dal basso.

33_Marconi_AGO8001

All’asta saranno battute opere di questi importanti artisti: Vittorio AMADIO, ARCANGELO, Maryam BAKHTIARI, Enrico BAJ, Roberto BARNI, Gabriella BENEDINI, Remo BIANCO, Giovanni BONALDI, Eugenio CARMI, Aldo CARPI, Mario CEROLI, Sandro CHIA, Eleonora C. COLLINI, Paolo Pietro COLLINI, Bruno CONTE, Sergio DANGELO, Lucio DEL PEZZO, Enrico DELLA TORRE, Ennio FINZI, Antonio FIORE, Antonio FOMEZ, Omar GALLIANI, Marcello GUASTI, Sam HAVADTOY, Maurice HENRY, Pina INFERRERA, Andrea JACCHIA, Marcello JORI, Stefano LEVI DELLA TORRE, Margherita LEVO ROSENBERG, LIUBA, Boris LURIE, Gianni MARCHELLO, Arnaldo MARCOLINI, Marisa MARCONI, Teresa MARESCA, Renzo MARGONARI, Renato MISSAGLIA, Vincenzo MISSANELLI, Maria MULAS, Ugo NESPOLO, Romano NOTARI, Mimmo PALADINO, Luca Maria PATELLA, Francesco PATRIARCA, Michael PAYSDEN, Guido PERUZ, Ercole PIGNATELLI, Luca PIGNATELLI, Fabrizio PLESSI, Antonio POSSENTI, Concetto POZZATI, Tiziana PRIORI, Salvatore PROVINO, Gigi RIGAMONTI, Edoardo ROMAGNOLI, Omar RONDA, Antonio SALVADOR, Eugenia SERAFINI, Edoardo SCHAPIRA, Pietro SPICA, Fausta SQUATRITI, Mauro STACCIOLI, Lolita TIMOFEEVA, Grazia VARISCO, Marilena VITA, Caterina VOLTOLINI, Toni ZARPELLON.

Piazza Gae Aulenti 10, Milano

 Per informazioni contattare la segreteria CIPMO all’indirizzo mail asta@cipmo.org o ai numeri: +39 02 866 147 – Per partecipare all’asta, sia personalmente che via telefono, è necessario registrarsi preventivamente sul sito www.cipmo.org.

Rinascimento. Il trittico di Antonello da Messina ricomposto

Antonello da Messina - San Giovanni evangelista, Madonna col Bambino, San Benedetto © Tomas Nogueira

Sono già 3500 i visitatori che hanno visitato la mostra Rinascimento. Il trittico di Antonello da Messina ricomposto ospitata presso il Museo Bagatti Valsecchi, gioiello al centro del quadrilatero della moda milanese, e aperta al pubblico fino al 18 ottobre.

 Antonio Natali e Tommaso Mozzati, curatori dell’esposizione, hanno richiamato nella casa museo di via Gesù quattro grandi artisti – Antonello da Messina, Piero della Francesca, Vincenzo Foppa, Perugino – in un percorso che attraversa l’Italia e la celebra in maniera straordinaria in occasione di Expo. La mostra  rientra  nella  programmazione  culturale  voluta  dal presidente  di  Regione  Lombardia  Roberto  Maroni  e  affidata  all’ambasciatore  delle Belle  Arti  per  Expo  2015 Vittorio Sgarbi, supportati da Gi Group.

Punto di partenza è l’operazione concordata tra la Regione Lombardia e la Galleria degli Uffizi: tramite la concessione del San Benedetto, di proprietà regionale, si può ammirare il trittico di Antonello da Messina esposto nella sua completezza al Museo Bagatti Valsecchi fino alla metà di ottobre. Al trittico si affianca in mostra la Madonna col Bambino e un angelo di Vincenzo Foppa proveniente dagli Uffizi, opera che a mostra conclusa rimarrà esposta a Milano, presso la Pinacoteca del Castello Sforzesco. Il percorso si inaugura con Piero della Francesca, pittore d’indiscussa eco nazionale e premessa indispensabile ai percorsi figurativi di Antonello da Messina e Vincenzo Foppa; esemplificano la coppia di tavolette raffiguranti l’Annunciata e l’Angelo annunciante provenienti dal Polittico della Misericordia del Museo Civico di Sansepolcro. Chiude il percorso espositivo una testimonianza dal catalogo del Perugino, il Cristo in Pietà della Galleria Nazionale dell’Umbria.

“Si è scelto di convocare al Museo Bagatti Valsecchi una selezione esemplare di tavole che consentissero di offrire un’immagine eletta del nostro Rinascimento. Le opere esposte coprono l’arco intero del secondo Quattrocento, con l’occhio rivolto a tutta la geografia della penisola, dal Sud al Nord passando per il Centro. Una mostra che si inserisce dunque perfettamente  nelle intenzioni  dell’Expo2015,  presentando  in  immagini  le  ragioni dell’eccellenza  di  una  fra  le stagioni più luminose della pittura italiana” così sintetizzano Antonio Natali e Tommaso Mozzati, curatori della mostra.

Orari mostra e museo

Martedì – domenica 13:00 – 17.45

Giovedì 13:00 – 21.00

Ultimo accesso 30 minuti prima della chiusura      

Prossimi appuntamenti

Ogni martedì alle ore 15

Visite guidate in lingua inglese, con guida madrelingua

Gratuita acquistando il biglietto d’ingresso

Per i turisti, ma anche per i gli studenti e i cittadini che hanno voglia di (ri)scoprire il Museo

Giovedì 24 Settembre, ore 16

Laboratorio per bambini UNA STORIA IN TRE TEMPI
A volte un solo quadro non basta per raccontare una storia complicata: i giovani partecipanti proveranno a realizzare quello che in arte si chiama un trittico, che a volte è come una storia in “tre puntate”.

Ingresso gratuito per i bambini, 9 euro per gli adulti. Si consiglia la prenotazione: T 02 7600 6132 info@museobagattivalsecchi.org

www.museobagattivalsecchi.org

Essent’ial a HOMI 2015

Il celebre marchio Essent’ial  dopo la partecipazione a Maison & Objet Paris, sarà presente con tutte le novità di quest’anno a

Homi, il salone degli stili di vita,  dal  12 al 15 settembre a Milano.

Per gli interessati ed i curiosi: Hall 10, stand F18 (Fiera Milano/Rho).

 

image001

PINKSIE THE WHALE PARTECIPA ALLA XII EDIZIONE DEL FESTIVAL DELLA MENTE DI SARZANA

Pinksie_Book3_Cover

Milano, agosto 2015. Pinksie  the Whale, progetto internazionale dedicato ai bambini avviato a Londra nel 2012, ritorna al Festival della Mente di Sarzana con un laboratorio dedicato al mondo del cibo tenuto dall’attrice Alessandra Pierattelli.

“L’AMICIZIA VIENE MANGIANDO” è il tema del laboratorio incentrato sulla valorizzazione della diversità, tema da sempre caro a Pinksie. I giovani partecipanti andranno alla scoperta delle diverse culture alimentari del mondo grazie a racconti animati e a momenti di attività creativa legati alla sostenibilità alimentare e al piacere della condivisione del cibo. Non mancheranno poi gustose ricette facili da realizzare.

Un laboratorio che ricorda anche l’ultima grande avventura di Pinksie the Whale, la piccola e coraggiosa balenottera rosa intorno a cui ha preso vita il progetto. Nell’ultimo libro della serie – “Pinksie the Whale. A third helping!”, Pinksie intraprende un viaggio che la porterà a scoprire le abitudini culinarie di tutto il mondo affrontando temi importanti come il coraggio che serve per combattere e risolvere le difficoltà, la capacità di coltivare la fiducia in se stessi e nelle persone che ci stanno vicino, la condivisione dei problemi e delle gioie con amici, fratelli, sorelle…. Il libro è inoltre impreziosito da un’appendice di gustose ricette di prelibatezze internazionali, proposte dallo chef Nuvola, che i bambini potranno realizzare da soli!

Siamo molto contente di ritornare a Sarzana per il secondo anno consecutivo con i nostri laboratori dedicati ai bambini. Questo festival è una tappa molto cara a Pinksie the Whale” – hanno dichiarato Maria Stella Wirz e Matilde Battistini, co-fondatrici di Pinksie The Whale e coordinatrici del progetto in Italia – “Il Festival della mente è il primo festival in Europa dedicato alla creatività e ai processi creativi, un luogo in cui si indagano i cambiamenti, le energie e le speranze della società di oggi, rivolgendosi con un linguaggio accessibile al pubblico ampio e intergenerazionale che è da sempre la vera anima del festival. Un approccio in completa sintonia con quello del nostro progetto che grazie all’arte e alla creatività insegna a bambini e ragazzi il valore della diversità per restituire loro importanti fattori di crescita: la fiducia in se stessi, il pensiero indipendente e originale e la capacità di collaborare con e per gli altri: sempre con il sorriso! E siamo anche molto contente che a tenere il laboratorio sia Alessandra Pierattelli, una persona eccezionale che da sempre dedica la vita all’aiuto dei più deboli”.

Laboratori Pinksie_3

Pinksie the Whale è un progetto educativo internazionale nato a Londra nel 2012 con l’obiettivo di insegnare ai bambini il valore della diversità attraverso l’arte e la creatività​. Un’idea nata dall’amicizia di 6 donne – Matilde Battistini, Marcella Caricasole, Katinka Donagemma, Elizabeth Oddono, Bea Tartarone e Maria Stella Wirz – che credono che l’individualità, il rispetto per sé e per gli altri​ e la sensibilità nell’aiuto del prossimo debbano essere coltivate fin da subito durante gli anni dell’apprendimento. Le attività di Pinksie sono ispirate ai libri di Pinksie the Whale, una balena rosa che affronta magiche avventure per vincere la sua paura della diversità. Il team di PINKSIE ogni anno pubblica un nuovo libro della collana Pinksie the Whale, lavora con scuole, artisti, gallerie, musei e organizza laboratori creativi, mostre, letture ed eventi benefici per la raccolta di fondi a favore dei bambini. Le attività educative e benefiche di Pinksie the Whale sono promosse in Italia da Associazione MERCURIO.

Alessandra Pierattelli è presidente dell’Associazione Towanda, che utilizza la clownerie come strumento educativo, pedagogico e di emancipazione sociale a favore di coloro che vivono in situazioni di emarginazione, disagio o malattia.  Segue da anni anche l’associazione Veronica Sacchi, una onlus che si occupa  di laboratori di clownerie rivolti a soggetti svantaggiati (disabili, minori in custodia cautelare e i suoi amati bambini “speciali”).  Alessandra è anche scrittrice, ha pubblicato recentemente “Il giardino dei fiori d’asfalto”, Terre di Mezzo Editore.

SABATO 5 SETTEMBRE ore 14.45 / 16.30

Sala ragazzi B – Fortezza Firmafede | Sarzana (SP) | Ingresso euro 3,50

“L’AMICIZIA VIENE MANGIANDO” | Laboratorio di Pinksie the Whale con Alessandra Pierattelli

max 25 bambini per gruppo (6-10 anni)

Galleria fotografica

http://www.myebook.com/ebook_viewer.php?ebookId=122614
Accedi | Disegnato da LM Media