Teatro

DALLA TERRA ALLA LUNA

sabato 23 e domenica 24 maggio 2020 sui canali social della Compagnia

Lo spettacolo pensato per questo fine settimana è Dalla Terra alla Luna, che trae spunto da due storici precedenti. Il primo a portarci sulla Luna fu lo scrittore Jules Verne con il romanzo fantascientifico omonimo, nel 1865.

Nel 1875 poi il compositore Jacques Offenbach compone l’operetta Le Voyage dans la Lune a cui lo spettacolo di marionette della Compagnia Carlo Colla & Figli è direttamente ispirato.

Nel 1898 Carlo II Colla mette mano al testo per crearne una versione adatta alla rappresentazione per marionette. La Compagnia lavora alla realizzazione delle marionette, scolpendole a mano e realizzandone gli abiti. Le scenografie invece vennero commissionate ad Antonio Rovescalli, per essere poi integrate da Ugo Bellio, Achille Lualdi nei primi anni del ‘900 e più tardi da Cesarino Monti. Un lavoro di fatica artigianale che portò allo spettacolo Dalla Terra alla Luna, con marionette che impersonano Terrestri e Lunari, ottenendo un grandissimo successo.

Essendo il viaggio sulla Luna ancora visto come un evento magico, la stessa idea è ripresa anche dal regista e prestigiatore Georges Méliès, che, utilizzando la medesima tecnica di Verne, spara un razzo sulla Luna.

La missione però, a differenza di quanto succede nel romanzo, va in porto e così, come lui stesso annunciò: «Potremo vedere immagini fantastiche, originali e divertenti della Luna e dei suoi abitanti, i Seleniti».

Nel 1993 viene presentata al Festival dei Due Mondi di Spoleto una nuova versione dello spettacolo, rielaborata da Eugenio Monti Colla in cui vennero accentuati il carattere parodistico, tanto amato dal pubblico degli spettacoli di marionette e l’aspetto musicale, su cui si inserirono nuove parti anche cantate.

Dalla Terra alla Luna è uno dei primi esempi di teatro marionettistico a carattere parodistico dove gli elementi della Commedia dell’arte, filtrati attraverso i canoni della commedia borghese, si intrecciano alle strutture del teatro dell’assurdo, così bene celebrato, soltanto pochi anni dopo, come momento di avanguardia artistica. Lo spettacolo è stato rappresentato l’ultima volta  al Piccolo Teatro Grassi dal 27 dicembre 2019 al 5 gennaio 2020.

Vi ricordiamo che il link per vedere lo spettacolo sarà pubblicato sui social della Compagnia e sarà disponibile per la visione in forma libera solo nei giorni di sabato 23 e domenica 24 maggio 2020.

facebook

https://www.facebook.com/MarionetteColla/

Instagram

https://www.instagram.com/marionettecolla/